Come curare la Depressione

Potenziamento cognitivo
Potenziamento cognitivo
Mag 15, 2018
cura dell’ansia
Psicologo per la cura dell’ansia
Mag 15, 2018

La depressione è una vera e propria malattia della psiche che si manifesta con uno stato di sofferenza emotiva ed è caratterizzata da sensi di colpa e scarsa stima di sé. Inoltre, include molti sintomi dolorosi. Ad esempio l’incapacità di provare piacere durante le attività normalmente appaganti, oppure provoca una forte irritabilità. Quando si è depressi si vede tutto negativo e si può provare un dolore emotivo più intenso del dolore fisico. Si viene colti da immotivati momenti di inquietudine e di eccessivo scoramento. Ma, oltre ai sintomi psichici, porta anche ad alterazioni dello stato fisico, infatti è tipica di chi ne soffre l’anedonia (che porta stanchezza, affaticamento, mancanza di energie) e può esserci l’aumento o la riduzione anomala dell’appetito. Un importante segnale d’allarme per diagnosticare questo disturbo è sicuramente anche la scarsa qualità del sonno. Chi è affetto da depressione ha una ridotta quantità di energia psichica a disposizione e proprio per questo non riesce da solo a superare questa condizione di sofferenza. Si pensa spesso che si possa vincere la depressione grazie alla forza di volontà. Questo non solo è falso, ma è una credenza che arreca ancora più danno al paziente, dal momento che la sua condizione patologica lo mette proprio in uno stato di assenza di energia e di difficoltà a contattare l’altro. Proprio la forza è quella che viene a mancare. Ciò rende la depressione una malattia invalidante, dal momento che il paziente che ne è affetto non è in grado di svolgere i propri compiti quotidiani e ha difficoltà a intrattenere relazioni con amici e familiari. La depressione è un’altra cosa rispetto alle fluttuazioni dell’umore a cui tutti possono andare in contro in risposta ad eventi spiacevoli (lutti, separazioni o malattie). Credo che i casi di depressione siamo sempre più in aumento perché disimpariamo a vivere le esperienze fino in fondo, per quello che sono. Purtroppo nella società in cui viviamo, l’essere “depresso” è una condizione che bisogna eliminare al più presto. Si somministrano psicofarmaci come caramelle, nell’ottica di far sì che la persona non senta le proprie emozioni. Ma invece bisogna dar tempo al tempo. Chiunque abbia vissuto vicino ad una persona depressa vorrebbe che il disagio scompaia così, da un momento all’altro, senza calcolare a volte che ci vuole solo tempo, ascolto e fiducia. I tempi della guarigione profonda possono essere lunghi. A volte è necessario differenziare le tipologie di depressione a fini diagnostici. Si pala dunque di depressione reattiva (esogena) e di depressione maggiore (endogena), quest’ultima può essere diagnosticata solo dal medico specialista (psichiatra) o da uno psicoterapeuta competente.

Curare i sintomi della depressione con la psicoterapia

Tolstoj diceva “tutte le famiglie felici si somigliano; ogni famiglia infelice è invece disgraziata a modo suo”. La depressione è una malattia che si manifesta con caratteristiche diverse da persona a persona e da un punto di vista clinico non esiste una classificazione chiara.

Il trattamento quindi è principalmente orientato su quello della psicoterapia e a volte dalla farmacoterapia. Il mio approccio psicoterapeutico è quello della Gestalt, una scuola che vede nella relazione terapeuta-paziente il suo punto saldo. Ci troviamo a Desio, in centro, è uno studio che offre un ambiente molto riservato. Contattaci.
Depressione: lutti, cura della depressione, disturbi dell'umore, malattie, psicoterapia, terapia di coppia, psicologia, chiedi aiuto